IRIDOLOGIA PSICOSOMATICA E PSICOBIOLOGICA

L’iridologia rappresenta una inesauribile fonte di informazioni per conoscere se stessi.

 

 

Sono molti i segni psicosomatici in Iridologia, potremmo in fondo dire che tutta l’indagine iridologica abbia un contenuto psicosomatico. Ansia e depressione sono le sintomatologie più rappresentative quando si parla di psicosomatica. In caso di ansia abbiamo paure e preoccupazioni nel nostro livello psichico che si riflettono con vere e proprie manifestazioni fisiche. Siamo nell’era dell’ansia e le quote di mercato del commercio di tranquillanti lo confermano.

 

Un altro interessante esempio di iridologia psicosomatica è rappresentato dall’anello tachifagico, ovvero uno spasmanello (arco dello stress) presente nella zona della corona. Questa segnatura psicosomatica indica uno spasmo viscerale derivante da ansia ipocondriaca che giace molto in profondità nell’inconscio, ovvero c’è una certa difficoltà a far emergere dal profondo della psiche quel segreto disagio.

 

Tutte le segnature iridologiche, comprese quelle di iridologia psicosomatica, sono riconducibili in due grandi gruppi: Genotipo e Fenotipo. Il primo raggruppa tutti quei segni che sono già presenti alla nascita e quindi ereditati, denominati appunto segni Genotipici. Il secondo gruppo comprende tutti i segni osservabili durante la vita del soggetto ma non presenti alla nascita, denominati segni Fenotipici.

 

In Iridologia Psicosomatica, la mappa iridologica ci rappresenta chiaramente lo schema comportamentale, in parte di eredità genetica. Abbiamo memorie profonde, le quali hanno radici nel nostro passato, che a sua volta è rappresentato fisicamente dai nostri predecessori. L’iridologia psicosomatica ci rappresenta come genitori, nonni, anche fratelli dei genitori e dei nonni siano l’impasto genetico da cui deriviamo. Con l’iridologia psicosomatica è condivisibile pensare di essere costituiti in parte della stessa pasta dei nostri predecessori ed quindi in parte influenzati da questo nostro passato biologico. Il passato dal quale dipendiamo è costituito da eventi biografici che hanno segnato le memorie biologiche e di tutto ciò spesso non ne siamo a conoscenza. Ma la psicobiologia ha scoperto che la nostra memoria profonda è garanzia di sopravvivenza e pertanto in modo inconscio continua a gestire informazioni importanti per la nostra stessa vita.

 

In iridologia psicosomatica c’è da distinguere il livello genetico delle memorie ereditate dal livello emozionale diretto ed immediato vissuto nella nella vita di relazione. Entrambe questi piani energetici possono essere accompagnati da vere e proprie modifiche della dinamica cellulare a livello ormonale e dei neurotrasmettitori, visibili con l’iridologia psicobiologica.

 

Alcuni ricercatori più di altri hanno saputo individuare in modo attendibile e riscontrabile, la correlazione fra i segni iridologici ed il comportamento. Fra i primi a praticare l’iridologia psicosomatica abbiamo Harry Wolf , che negli anni ’90 divulgava i suoi studi di Iridologia Applicata agli aspetti psicologici del comportamento, poi Denny Johnson il quale col suo metodo RayId ha saputo fotografare in modo magistrale gli aspetti costituzionali di impronta genetica del comportamento.

 

Loreto Bizzarri

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi