Le capacità relazionali, saper comunicare efficacemente

Think-Again2-999x616

Le capacità relazionali consistono nell’abilità acquisita di gestire l’incontro con l’altro in tutto il suo divenire e di gestire la fatica (o la sofferenza) emotiva che lo accompagna.

Specificatamente si tratta delle capacità di sentire, di essere presenti nella relazione, di saper entrare in contatto con l’utente, comprenderne le richieste, i bisogni, il punto di vista.

Non si tratta tanto di capire razionalmente, quanto di “sentire”: questo è il senso dell’espressione essere in contatto”, con l’interlocutore e con sé stessi.

  • Capacità relazionale è dunque la capacità di gestire la complessità interpersonale.

 

9e0a927b97abb194c97042b958087bf794819353dc32bea1e0edd621

 

Le barriere alla comunicazione:

  • Non saper ascoltare;
  • Formulare giudizi, dare direttive, fornire soluzioni;
  • Biasimare, criticare, svalutare;
  • Cambiare argomento;
  • Banalizzare, dare risposte stereotipate;
  • Atteggiamento investigativo.

Il saper comunicare, consiste quindi in un’abilità relazionale che può essere ulteriormente affinata e migliorata.

Il risultato positivo (o negativo) nelle nostre relazioni interpersonali risulta connesso alla capacità individuale di comunicare in modo adeguato con gli altri.

Tale considerazione porta sicuramente ad un miglioramento qualitativo dei rapporti sociali con migliore qualità della vita sociale.

La natura dell’essere umano è geneticamente portata alla necessità di comunicare, collaborare, e nella cooperazione con gli altri individui.

Usiamo il linguaggio per rappresentare la nostra esperienza e quindi con esso creiamo un modello che si basa sulla nostra propria percezione del mondo.

Questo significa che nel parlare, scrivere, discutere, noi, in realtà, stiamo comunicando il nostro modello del mondo agli altri, e gli altri lo stanno comunicando a noi.

È necessario allora migliorare – anche grazie a tecniche di comunicazione come il Counseling, il Coaching, la PNL – la capacità di utilizzare il proprio linguaggio, la propria comunicazione, ed imparare ad integrare il linguaggio verbale con quello non verbale per rendere efficace, empatica e congrua la propria comunicazione, sapendo gestire intelligentemente le proprie zone d’ombra e le proprie emozioni per facilitare la relazione, territorio in cui può nascere, o morire, la comprensione tra le persone.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi