L’ECCESSO DI MANGANESE NELL’ALIMENTAZIONE PUO’ CAUSARE TOSSICITA’?

DOVREMMO EVITARE IL CONSUMO DI CIBI ALTI IN MANGANESE? CERTI SINTOMI DELL’AUTISMO POTREBBERO ESSERE ACUTIZZATI DA QUESTO MINERALE? HO SENTITO CHE ALCUNI CASI DI AUTISMO SONO STATI MOLTO AGGRAVATI DA ECCESSI DI MANGANESE ED E’ STATA CONSIGLIATA UNA DIETA CON BASSO CONTENUTO DI QUESTO ELEMENTO.

Il manganese è un elemento essenziale coinvolto in molte funzioni corporali. Tossicità da manganese è stata riscontrata in lavoratori dell’industria dell’acciaio, saldatori in particolare, che sono esposti ad alte concentrazioni di fumi e polveri di manganese. Anche certi farmaci e pesticidi hanno grandi quantità di manganese che possono provocare sovradosaggio. Recentemente anche il latte in polvere è emerso come nuova fonte di tossicità da manganese, tra gli altri effetti dannosi sul neonato. Il sovradosaggio da alimenti è praticamente sconosciuto, perché in questo caso l’elemento viene bilanciato da centinaia di altre sostanze. Gli alimenti ricchi di manganese sono: soia, verdure a foglia verde (foglie di cavolo cappuccio, bietola, lattuga, cavoli, ecc.), ananas, fagioli, sciroppo d’acero e lamponi coltivati in terreni ricchi di manganese. Sintomi da carenza di manganese sono molto simili all’eccesso: problemi nell’equilibrio e coordinazione motoria, sbalzi d’umore, anomalie comportamentali, problemi cutanei e di fertilità. Negli autistici l’eccesso di manganese non è generalmente dovuto ad alti dosaggi di supplementi, a meno che non sia stato allattato con latte di soia, ma ad uno squilibrio metabolico e dalla tossicità complessiva. Analisi eseguite su questi individui mostrano anche carenze di rame, zinco, magnesio, calcio, molibdeno, ecc. Per assimilare questi elementi il corpo ha bisogno di vitamine liposolubili (A, D, E, K), proteine ed altre sostanze. La Dieta Introduttiva provvederà lentamente a bilanciare queste carenze nutrizionali e il paziente ricomincerà a metabolizzare questo ed altri elementi. La soia, lo sciroppo d’acero e i fagioli non sono permessi dalla dieta GAPS e nella Dieta Introduttiva non è ancora presente l’ananas, lamponi o verdure a foglia verde. È inoltre il caso di evitare tutte le verdure e gli altri alimenti ricchi di manganese se è stata diagnosticata intossicazione finché gli esami non rivelino un cessato allarme. La stessa cosa vale per i neonati allattati con latte di soia. Nella maggioranza di coloro che seguono la dieta GAPS tuttavia questo problema non ha motivo di esistere.

Natasha Campbell-McBride

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi