COME MIGLIORARE IL METABOLISMO DEGLI ZUCCHERI

I danni causati da un accumulo di zuccheri nel sangue hanno come conseguenza anche la difficoltà di mantenere il peso forma ideale.

 

Agire su tutti i fronti

Il sovrappeso e nei casi più gravi l’obesità sono frequentemente associati ad alterazioni del metabolismo degli zuccheri ( aumento della glicemia, perdita di zuccheri con le urine, ridotta capacità dell’organismo di rispondere all’insulina, ecc.) in genere a causa di un’alimentazione scorretta, in particolare ipercalorica e ricca di zuccheri raffinati (zucchero da cucina, i dolciumi, caramelle, cioccolato, ecc.)

 

Per correggere tali alterazioni nel contesto di un trattamento per perdere peso completo ed esaustivo, oltre ad una alimentazione appropriata e ad un’attività fisica regolare, oggi abbiamo a disposizione diversi prodotti erboristici che possono essere d’aiuto, in modo da riequilibrare il metabolismo degli zuccheri, tenere bassi livelli di zucchero nel sangue e prevenire i danni che l’iperglicemia può procurare al nostro organismo.

 

Troppo carburante

Gli zuccheri sono noti anche come carboidrati e rappresentano il carburante più semplice e immediato che le nostre cellule possono utilizzare. Essi sono assorbiti a livello intestinale sotto forma di zuccheri semplici ( glucosio, fruttosio, galattosio) o come zuccheri complessi che poi vengono scomposti nella forma più semplice.

Un ruolo di primaria importanza nel metabolismo degli zuccheri è svolto dal tubo digerente (bocca, stomaco e intestino), dal pancreas, dal fegato e dai muscoli.

Il metabolismo del glucosio è regolato da alcuni ormoni, tra cui soprattutto l’insulina, prodotta è secreta dal pancreas endocrino.

 

Dopo un pasto, gli zuccheri assorbiti dall’intestino passano nel sangue e l’aumento del loro livello stimola la secrezione di insulina da parte del pancreas. Questa favorisce l’ingresso e l’utilizzo degli zuccheri nelle cellule, in particolare nei muscoli dalle cellule adipose. Quando questi livelli di zuccheri nel sangue tendono a rimanere alti, significa che qualche meccanismo si è inceppato. In particolare, quando le riserve di insulina del pancreas si riducono, per esempio, a causa di un’alimentazione costantemente scorretta, quando cellule periferiche diventando insensibile alla sua azione, ecco che il glucosio non può più entrare ed essere utilizzato nelle cellule e di conseguenza i suoi livelli aumentano nel sangue.

 

Un motore che viaggia a pieni giri

Per un regolare metabolismo degli zuccheri sono importanti:

 

– un’alimentazione appropriata, che tenga conto della Costituzione dell’individuo.

– una buona digestione già a partire dallo stomaco.

– un’adeguata funzionalità intestinale.

– una funzione metabolica del fegato adeguata.

 

Tali condizioni positive possono essere ripristinate attraverso la naturopatia, per esempio.

 

I rimedi per correggere l’iperglicemia

 

Numerose sono le piante e rimedi che possono essere utilizzati per prevenire disturbi del metabolismo degli zuccheri e, in vari casi, come coadiuvante della terapia alimentare per correggere l’iperglicemia.

 

Banaba: Della Banaba (Lagerstroemia speciosa) nella medicina tradizionale filippina, vengono utilizzate le sue foglie specificatamente per la cura dell’obesità e dell’iperglicemia. Alcuni studi scientifici hanno confermato gli effetti ipoglicemizzanti della Banaba, che pare siano dovuti a una sostanza presente negli estratti delle foglie, acido corosolico, una molecola naturale che sembra comportarsi come una fito-insulina, favorendo l’utilizzo del glucosio da parte delle cellule.

 

Infuso di Gelso

Porre una manciata di foglie di gelso in 250 ml di acqua bollente e lasciare in infusione per 10 minuti. Filtrare e bere tre volte al giorno.

 

Decotto di bardana

Fare bollire un cucchiaio di radici di bardana in 250 ml di acqua per 10 minuti. Filtrare e bere a digiuno due volte al giorno: alla mattina e alla sera.

 

Decotto di tarassaco e ortica

Con il tarassaco e l’ortica si ottiene una tisana adatta ai diabetici perché contiene molta insulina e non interferisce nel metabolismo degli zuccheri. Versare mezzo litro di acqua bollente su un cucchiaio di radice essiccata di tarassaco e due cucchiai di foglie di ortica. Dopo circa 10 minuti, filtrare e bere. La stessa tisana è utile anche per prevenire la formazione di calcoli renali e biliari.

 

Decotto di mirtilli e galega

Prendere 30 grammi di foglie essiccate di mirtillo e 10 grammi di piante essiccata di Galega officinalis. Porle in un litro di acqua bollente e lasciare riposare per 5 minuti. Filtrare e bere due tazze al giorno lontano dai pasti.

 

L’aiuto della gemmoterapia

 

Come riequilibrante del metabolismo degli zuccheri, la gemmoterapia consiglia una miscela di preparati ad azione ipoglicemizzante e che regolano l’attività del pancreas. Ovviamente la miscela non sostituisce un’alimentazione adeguata, ma va a questa integrata. Essa è composta da:

– Morus nigra (gelso nero): il rimedio principale per il pancreas.

– Juniperus communis (ginepro): riequilibrante del fegato.

– Rubus fruticosus (rovo): tonico del microcircolo capillare.

– Juglans regia (noce): riequilibrante di pancreas intestino.

 

Sì utilizzano tre gocce di ciascun prodotto per ogni 10 kg di peso corporeo, da sciogliere in un bicchiere d’acqua. Bere tre volte al giorno, digiuno, per un mese.

 

Si tratta di consigli utili per il trattamento sul metabolismo degli zuccheri; è sempre consigliabile affiancare tali trattamenti ad un consulenza da parte di un professionista naturopata, e in caso di malattia, rivolgersi al proprio medico di fiducia.

 

Alessandro Da Col Naturopata – Riequilibrio ed educazione alimentare

presente nella lista degli amici di Stile Olistico  http://stileolistico.it/siti-amici/#.WInkPBvhDIU

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi